Non solo Città del Miele

Valfornace

Il Comune maceratese si istituzionalizza nel 2017 con la fusione amministrativa tra le frazioni di Fiordimonte e Pievebovigliana.

Il territorio comunale di origine romana. Nell’alto Medioevo passò ai monaci benedettini e in seguito sotto la dinastia dei Da Varano. Il paesaggio collinare da un lato apre alle valli che compongono la pianura marchigiana, dall’altro si inerpica verso i primi pascoli montani: preludio dello scenario naturale del Parco Nazionale dei Monti Sibillini. Il centro storico di Pievebogliana ospita nel suo Museo il racconto storico del territorio, con una sezione archeologica e una pinacoteca con opere di Cola di Pietro, Venanzio da Camerino e dei fratelli De Magistris. Il Comune gode della certificazione ambientale Emas (Sistema gestione ambientale certificata). Pievebovigliana è inserito nella guida italiana del TCI dei borghi accoglienti.

LE CHIESE

La chiesa di San Giusto: a pianta circolare è sormontata da una cupola costruita tra il XI e il XII Secolo. La sua struttura è il risultato di un delicato gioco di soluzioni ed equilibri geometrici. Al suo interno è conservata una tavola di Venanzo da Camerino e una Madonna in trono con bambino della seconda metà del XIII Secolo.

La chiesa di San Giovanni ad Isola, con l’annesso complesso canonico, offre un portico del XIV secolo. Da evidenziare la chiesa parrocchiale di S. Maria Assunta (purtroppo danneggiata dal terremoto del 2016) con la sua preziosa cripta; la chiesa medievale di San Giovanni.

EDIFICI STORICI

Il Pontelatrave (XIV secolo) sorge su fondamenta romane di I secolo d.C., e testimonia il ruolo di crocevia commerciale assunto nel medioevo dal territorio.

Il Castello di Beldiletto. Costruito alla fine del Trecento da Giovanni Da Varano, viene trasformato in una sontuosa villa rinascimentale nella seconda metà del secolo successivo. Al suo interno si apre una corte con un loggiato, con pilastri ottagonali e con archi a sesto acuto in pietra bianca e rossa. Le ricche testimonianze di ogni epoca storica si confrontano con la bellezza dello scenario naturale del Parco Nazionale dei Monti Sibillini.

IL DOPO SISMA

Gli eventi sismici del 2016, per la prima volta nella storia associativa, colpivano in modo significativo una Città del Miele: Valfornace. Nel 2017 Valfornace è stata ‘ospite ufficiale’ alla Sagra del Miele promossa della Città del Miele valdostana di Chatillon, con una serie di iniziative volte anche a raccogliere fondi per la ricostruzione. In questo conteso il Sindaco di Valfornace e il presidente del Consorzio Apicoltori di Macerata sollecitano l’attenzione de Le Città del Miele per un’azione mirata a respiro nazionale, volta a promuovere la rinascita sociale, culturale ed economica del territorio.

Evento nazionale

L’esperienza positiva vissuta stimola nel Comune di Pievebogliana il desiderio di attivare un evento nazionale dedicato al mondo del miele a supporto della necessità di rimettere in moto le attività del territorio legate al commercio, al turismo e alle produzioni tipiche.
Nasce così l’idea di un Festival Nazionale dei Mieli Novelli: un fine settimana di azioni ed eventi per presentare al grande pubblico e agli amanti dei buoni sapori le prime produzioni primaverili dei mieli italiani. Due giorni di esposizione prodotti, degustazioni guidate, abbinamenti culinari e spettacoli dedicati al mondo del miele.

È NATA LA PRIMA De.C.O DEI MIELI DELLE MARCHE

La Città del Miele di Valfornace ha deliberato il riconoscimento della De.C.O – Denominazione Comunale d’Origine – per i mieli di acacia, castagno e millefiori prodotti nel suo territorio comunale. Per la regione Marche l’iniziativa rappresenta come la prima ‘case history’ di Denominazione Comunale legata al miele.

Il marchio De.C.O, sicuramente meno noto dei marchi Dop, Igp e Stg, è attivo a livello nazionale da quasi vent’anni e, oltre a indicare la denominazione di un prodotto agroalimentare o artigianale prodotto sul territorio di un Comune, sta diventando sempre più uno strumento di promozione territoriale permanente.

Approfondisci

SCARICA il comunicato stampa

Newsletter

Festival news

1a Edizione

Valfornace (MC)
MailInstagram